Gli appunti del gruppo di lavoro che ho guidato ad Assisi, il 2 novembre, all'interno del convegno "Giovani verso Assisi". 

GIOIA E POLITICA: ALLA RICERCA DEL BENE COMUNE

1. 20 anni fa ero qua esattamente come voi, se qualcuno mi avesse predetto la vita così come si è poi svolta mi sarei messo a ridere. Oggi ho 43 anni, faccio il sindaco in una città di 50.000 abitanti, in Sicilia. E maneggio ogni giorno i bisogni, le aspirazioni, le disperazioni, i drammi di tanta gente. Cosa vi viene in mente a sentire la parola politica:

compromesso, bene comune, clientelismo, trasformismo, corruzione, potere, un ottimo strumento usato male...

Ok, adesso vediamo se queste immagini della politica sono immutabili, oppure se possiamo fare qualcosa per trasformarla.

Fratelli. Una parola che suona meglio al plurale. Al singolare sa di appellativo un po’ ironico un po’ troppo confidenziale.

Subito dopo le categorie della maternità e paternità, quella della fratellanza/fraternità è forse la più antica e perenne della condizione umana, trasformata nei secoli e nelle civiltà insieme all’uomo ed alla sua cultura.

se ha bisogno di ulteriori informazioni, sentiti libero di contattarmi

Biografia

Sono nato nel 1970. Vivo a Paternò, città di cui sono stato sindaco dal 2012 al 2017. Laureato in lettere classiche, insegnante per molti anni (un lavoro bellissimo), adesso dirigente scolastico.
Ho iniziato il mio impegno ecclesiale nei gruppi francescani, di cui ancora faccio parte, quello politico nella Rete, negli anni '90, insieme a quella generazione di siciliani che si è persuasa di riuscire ad assistere alla fine della Mafia, e perfino di contribuirvi. Lo penso ancora.
Mauro Mangano

Ultimi articoli

Dantedi

Un gioco, se volete, un...

Didattica da toccare

- Didattica è il...

Sradicamenti immemorabili

Ovvero di come la...